torna indietro
mar 24 mag - ven 27 mag
Oriente Occidente Studio
 

PRACTICE INA

Come può il mio corpo manipolare il peso dell’altro?
Quali sono i centri attivi che mi permettono di eseguire tale manipolazione?
Quali forme nuove di movimento si possono generare da essa?


A queste questioni, va affiancata l’espressione energetica che dà forma ai corpi, mai estranea al processo creativo.
Il movimento infatti non è mai lo strumento usato per esprimersi, ma esce da un bisogno intimo e irreversibile.


Dopo anni di creazioni coreografiche basate sulla sua ricerca dell’equilibrio e delle sue manipolazioni, dopo anni concentrato sul potenziale della connessione tra i corpi e dopo anni investiti nello sviluppo di una personale sensibilità a tatto e gravità, Sharon Fridman presenta la sua tecnica, INA.

Focus di questo linguaggio è il concetto di gravità, uno scavare profondamente nella materia, esplorandone gli aspetti più celati. il workshop si concentra proprio su questo metodo, finalizzato attraverso le creazioni del Maestro che saranno indagate durante le giornate di lavoro in sala.

INA vuole focalizzare la sua attenzione sul territorio che il suo corpo offre all’altro o sullo spazio che la circonda
INA ha un approccio chiaro con la superfice che offre o usa
INA controlla e cerca la libertà dei propri nodi corporei
INA è sensibile al tatto
INA è mia Madre ed il mio modo di comprendere i movimenti del mio corpo.

Da bambino, ho vissuto pianificando quotidianamente i movimenti e le necessità del corpo per poter avanzare nello spazio assieme ad un altro corpo, per mantenere un controllo cercando di essere, al contempo, il più naturale possibile.
Mia madre, INA, ha la sindrome Arnold Chiari e ha continuamente bisogno di riconoscere punti di riferimento per riconoscere la posizione del suo corpo.
Eravamo soliti camminare per la nostra “Moshava” (villaggio) ogni giorno sempre più connessi, pianificando sempre l’azione successiva, il prossimo movimento da fare.

Sharon Fridman

 
A chi si rivolge?
Il workshop è rivolto a danzatori professionisti ed allievi di danza e sarà tenuto in lingua inglese.
Il coreografo si riserva di selezionare i partecipanti sulla base dei curriculum ricevuti.


Sharon Fridman

Nato ad Hadera, Israele, nel 1980, Sharon Fridman inizia la sua carriera come danzatore nel 1999 con la prestigiosa Ido Tadmor Dance Company. Dopo svariati lavori con Kibbutz Contemporary Dance Company ed in seguito con Vértigo Dance Company, nel 2000 comincia a lavorare anche come coreografo. Trasferitosi permanentemente in Spagna nel 2006, fonda la Sharon Fridman Company, con la quale vince numerosi premi.
Tra i suoi lavori più personali e riconosciuti, troviamo Rizoma, progetto artistico e sociale nel quale la filosofia della Contact è applicata alle evoluzioni della società contemporanea. Fridman è convinto che questo sia il modo migliore per avvicinare la sua tecnica alle altre persone e per incoraggiarle a mettere in discussione le forme del quotidiano, della coesistenza e dell’interazione sociale.
I suoi lavori sono basati sulla tecnica, da lui fondata, INA e sono rappresentati in tutto il mondo.

Prima di iscriverti, consulta la nostra Pagina Sicurezza per conoscere ciò che è necessario fare per accedere ai nostri spazi e partecipare ai workshop! 


MODALITÀ DI ISCRIZIONE E PAGAMENTO:
Quando:
Dal 24 al 27 maggio 2022 tutti i giorni dalle 10 alle 14
Dove: Corso Rosmini 58, Rovereto (TN)
Livello: Intermedio/avanzato, su selezione
Costo: 280 euro


Per l'iscrizione:
Scrivi a info@orienteoccidente.it allegando il tuo curriculum e il modulo d'iscrizione >> clicca qui
Riceverai conferma dopo una decina di giorni e ti spiegheremo come potrai procedere con il pagamento.

 
La quota d'iscrizione non sarà rimborsata in nessun caso, se non per motivi di salute o per cancellazione dell’attività dovuta all’andamento della situazione COVID-19.