torna indietro
2021 - 2022
 

SPRING

 
Il nuovo bando SPRING apre le porte di Oriente Occidente a coreografi/e e compagnie che presenteranno entro il 9 gennaio 2022 alle ore 00.00 uno o più progetti artistici inediti sul tema viaggi e identità.

Il progetto nasce con la collaborazione di Gaia Clotilde Chernetich, dramaturg e studiosa della danza, con l'obiettivo di far crescere nuovi progetti sostenendone lo sviluppo artistico grazie al tutoraggio costante di un team di esperti che saranno contattati e selezionati in base alle esigenze dei singoli progetti, dando vita così a percorsi personalizzati.

Inoltre, a disposizione dei vincitori ci saranno due settimane di residenza artistica negli spazi di Oriente Occidente a Rovereto e sostegno economico e copertura delle spese di alloggio durante il periodo di residenza. 
Le residenze artistiche saranno programmate nelle prime due settimane di aprile (1 – 15 aprile).
 
In continuità con l'indagine che Oriente Occidente ha avviato lo scorso anno, i progetti coreografici che saranno presentati dovranno approfondire queste aree tematiche:

la trasmissione e la conservazione di memorie culturali e artistiche collettive;
il rapporto tra il piano individuale e quello collettivo nei processi di costruzione delle identità;
il processo di costruzione di identità a partire da contesti non familiari

La valutazione dei progetti prevede due fasi. La prima selezione è affidata ad una commissione composta dal direttore artistico di Oriente Occidente Lanfranco Cis, dalla dramaturg Gaia Clotilde Chernetich e da Denis Isaia, responsabile settore arte contemporanea del Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto.
La commissione individuerà alcuni progetti che passeranno alla seconda fase in cui è previsto un colloquio.

Gli esiti saranno comunicati entro il 31 gennaio 2022.

Clicca qui per scaricare l'esito della selezione.


La creazione di tutoraggi adatti ai singoli progetti è possibile grazie a un lavoro di rete con diverse istituzioni culturali della città e del territorio sia provinciale che nazionale.

Scarica il bando cliccando qui.
Compila il form qui.
Leggi le note di Gaia Clotilde Chernetich qui.

Gaia Clotilde Chernetich
Formata come danzatrice, Gaia Clotilde Chernetich è un’autrice, studiosa e drammaturga per la danza. Come dramaturg di danza ha affiancato artisti e compagnie in Italia e all’estero tra cui Chiara Bersani, Giuliano Scarpinato, Daniele Ninarello, Kor’sia, Aristide Rontini, Emilio Calcagno e altri. Dopo gli studi in Scienze Sociali (EHESS - Parigi) e Studi teatrali (Parigi 3 / Ecole Normale Supérieure, Parigi), nel 2017 ha ottenuto un dottorato europeo in Arte con una specializzazione in Danza all'Université Côte d’Azur (Francia) e in Scienze Filologico-letterarie, storico-filosofiche e artistiche all'Università di Parma. Scrive approfondimenti legati alla cultura scenica per riviste e pubblicazioni quali Doppiozero, Teatro e Critica, Repères - cahiers de danse, Antinomie, 93% e Springback Magazine. Le sue ricerche e i suoi scritti accademici pubblicati riguardano la danza contemporanea, l'epistemologia delle arti e la drammaturgia. Ha curato il progetto “Archivio Anno Zero” per gli artisti associati dell'Associazione Culturale VAN. Ha curato e collaborato a diversi progetti di audience development riguardanti la cultura internazionale delle arti dello spettacolo. Con Adriana Borriello cura la sezione di formazione teorica del progetto Da.Re. Dance Research. Dal 2021 ha avviato una collaborazione con il Centro Teatrale Santacristina fondato da Luca Ronconi.