torna indietro
ven 31 ago
Teatro Zandonai, Rovereto
20.30
 
Pontus Lidberg
Pontus Lidberg Dance - Stati Uniti; Danish Dance Theatre - Danimarca
 

Siren

Ha bruciato le tappe Pontus Lidberg. Il coreografo, danzatore e regista svedese in quindici anni ha coreografato più di quaranta lavori per le più importanti compagnie del mondo: New York City Ballet, Les Ballets de Monte-Carlo, SemperOper Ballett Dresden, Martha Graham Dance Company, Ballet du Grand Théâtre di Ginevra, Royal Swedish Ballet, Royal Danish Ballet, Beijing Dance Theatre, BalletBoyz, Morphoses, nonché per la sua Pontus Lidberg Dance, fondata a Stoccolma nel 2003 ed ora di base a New York. Pluripremiato anche come filmmaker - The Rain, ma soprattutto Labyrinth Within con protagonista Wendy Whelan, Principal dancer del New York City Ballet su colonna sonora del Premio Pulitzer David Lang – Lidberg da aprile 2018 è direttore artistico del Danish Dance Theater.
A seguito di una formazione tradizionalissima alla Royal Swedish Ballet School, Lidberg ha conseguito un MFA in Contemporary Performing Arts presso l'Università di Göteborg. I suoi lavori sono un concentrato di estetica nordica e teatralità, di movimento continuo dentro cui i gruppi si trasformano ed esplorano la profondità della psiche. “Un maestro del silenziosamente inquietante” è stato definito dalla critica internazionale. Non mancherà di confermarlo nel nuovo progetto Siren per sette danzatori scelti tra le sue ‘due’ compagnie, che Oriente Occidente ospita in prima mondiale. Su musica originale del connazionale Stefan Levin, Siren parte dalla suggestione omerica del canto delle sirene - le ammaliatrici marine che conducevano a morte i marinai che incautamente sbarcavano sulla loro isola incantati dalle voci - per discostarsene lanciando connessioni sull’oggi. Il riferimento mitologico spinge l’artista e il suo drammaturgo Adrian Silver (collaboratore anche di Bill T. Jones e Martha Clarke) a un’indagine verso la moderna liquidità. “Nella nostra società - spiega Lidberg - ogni cosa è soggetta al cambiamento continuo, non ultima la definizione di cambiamento. La sfida delle relazioni interpersonali, della comunicazione, l’isolamento imposto dai social media che guidano le sorti del mondo, la fluidità di genere”. Affidando a ciascun danzatore un ‘carattere’ e un ruolo differente, Lidberg gioca integrando un film nella performance. “Il dialogo del film con la danza - spiega - diventa una meditazione visuale sulla permeabilità, la fluidità, il cambiamento: permeabilità tra differenti strati di danza, fluidità di gender e di carattere, la sfida come inevitabile destinazione di tutte le relazioni”.

 

PRIMA ASSOLUTA

COPRODUZIONE ORIENTE OCCIDENTE


Coreografia Pontus Lidberg 
Assistente di produzione
Mary Ellen Obias 
Assistente alla coreografia
Giovanni Bucchieri, Ola Beccau
Drammaturgo
Adrian Silver
Musica
Stefan Levin, Franz Schubert
Disegno luci
Brandon Stirling Baker
Costumi
Karen Young 
Danzatori
Pontus Lidberg, Lucas Threefoot, Stefanos Bizas, Sarawanee Tanatanit, Nathanael Marie, Christopher Adams, Barton Cowperthwaite
Coprodotto da Stavros Niarchos Foundation Culture Center, through an exclusive grant from the Stavros Niarchos Foundation.





www.lidberg.se
www.danskdanseteater.dk

biglietto intero 
A > 22,00 €
B > 20,00 €

Oriente Occidente Emozioni
A > 15,00 € 
B > 14,00 €
B under26 > 5 €



Con il sostegno di